Fidanzate terribili: quelle che non lasciano la mamma

 
Barbara
7 novembre 2010
Commenta

269782918 2815eb7899 Fidanzate terribili: quelle che non lasciano la mammaDiciamo la verità: siamo abituate a criticare i maschi mammoni, l’ho fatto anche io parlando dei fidanzati che vivono in simbiosi con la mamma, ma non parliamo mai dei rapporti della futura sposa con la propria famiglia d’origine.

Se da un lato è vero che la mamma del maschio ha delle ottime possibilità di far naufragare il matrimonio, nel momento in cui si pone non come madre, ma come un’alternativa alla moglie del figlio, è pur vero che anche la mamma di lei sa come interferire senza far riversare su di sé la riprovazione sociale.

Avanti, su, future spose, non mentite: quante di voi abitano ancora con la mamma e soffrono al pensiero che una volta sole non saranno più coccolate come prima? Quante vivono già da sole ma si sentono con la mamma appena sveglie la mattina?

La mamma di lei è presente sempre e comunque: quando si organizza il matrimonio, quando si sceglie l’abito da sposa, quando si tratta di valutare l’anello di fidanzamento. Se i due litigano è già pronta con i suoi mille consigli e lo stesso avviene nel momento in cui lei aspetta un bambino. Una volta nato il piccolo poi, la guerra tra le due consuocere è inevitabile, ma a vincere sarà, giustamente, la mamma della sposa.

Conosco diverse donne che sanno già come si comporteranno una volta sposate: faranno la spesa insieme alla mamma, organizzeranno pranzi domenicali e serate in famiglia, decideranno se e quando mettere a dieta i loro, non sempre poveri, mariti. Parleranno dell’educazione dei piccoli prima con la nonna che con il legittimo padre.

Non c’è niente di male, naturalmente, a mantenere buoni e costanti rapporti con le famiglie di origine. Ricordate però che la coppia di sposini ha bisogno di uno spazio ed un tempo iniziale di rodaggio in cui i consuoceri devono intervenire il meno possibile.

Perciò fidanzate che già temono di perdere le coccole della mamma: date al vostro futuro marito l’opportunità di dimostrarvi che la vita coniugale, anche se ci costringe a crescere più di quanto vorremmo, è fonte di tanta felicità (e naturalmente per mantenerla è d’obbligo inserire spesso la segreteria telefonica).

Photo Credits | Markjhandell

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento