Gonne e corpetti separati: gli abiti da sposa spezzati più belli

di anna Commenta

Un abito da sposa spezzato non è più una scelta così inusuale. Sono molte le collezioni che propongono modelli di abiti da sposa con gonne e corpetti separati e i vantaggi di scegliere un modello simile tantissimi. L’aspetto migliore di scegliere un abito da sposa spezzato è che puoi scegliere e mixare i pezzi che preferisci per creare il tuo look perfetto. Puoi combinare qualunque gonna con qualunque corpetto e così ottenere l’abito da sposa che hai sempre sognato.

Se non hai in mente il classico abito da sposa e non ti spaventa mostrare qualche centimetro di pelle sopra l’ombelico, i corpetti sono l’ideale e c’è di più: dopo la cerimonia vi va di ballare? Potete sostituire la gonna lunga con una più corta e comoda. Il corpetto è troppo stretto e non vi lascerebbe libere? Dopo la cerimonia potreste sostituirlo con un modello più comodo e scivolato.

> ABITI SPOSA 2018

Attenzione, gli abiti da sposa spezzati non sono adatti a tutte. In generale, se non avete un punto vita molto sottile, evitatelo. Per chiha qualche rotondità in più, un abito del genere non è consigliabile perchè rischia di mettere in mostra i piccoli difetti del girovita. Stessa cosa vale per chi ha un decolletè troppo generoso: il pericolo è tutta l’attenzione dell’abito si concentri sul seno e non è assolutamente il caso.

> LE 10 SCARPE DA SPOSA PIU’ BELLE PER I MATRIMONI 2018 – FOTO

A nostro parere invece gli abiti da sposa spezzati sono ideali per le ragazze in forma con un fisico a pera, più magre sopra e con un po’ di fianchi. La gonna fluttuante mimetizzerà le rotondità dei fianchi mentre il corpetto valorizzerà le forme sottili del busto e del seno.

Photo Credit| Wedding Forward via Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>