Come organizzare un matrimonio eco-friendly

 
Lorena Scopelliti
8 giugno 2012
1 commento

91351422 Come organizzare un matrimonio eco friendly

Sposarsi è bello, semplicemente meraviglioso: ma non sarebbe davvero magnifico riuscire a organizzare il proprio matrimonio nel pieno rispetto dell’ambiente e della natura? Parliamo di nozze eco-friendly, terminologia sempre più spesso utilizzata, ultimamente, a riprova dell’accresciuta sensibilità della gente in proposito.

Le parole d’ordine sono riciclo, fai-da-te e cruelty free. In poche parole: oltre a dare una mano all’ambiente riuscirete anche a risparmiare un bel po’ sulla spesa finale. Come? È di certo un tantino più complesso rispetto all’organizzazione tradizionale, ma basta un po’ di volontà, sapersi ritagliare il tempo necessario e il gioco è fatto! Sarà una soddisfazione sapere di aver contribuito, anche in piccolissima parte, a un meccanismo che vede la natura al centro dell’attenzione e delle nostre cure. Il ricevimento, dunque, sarà vegan e 100% cruelty free: è solo una diceria che i vegetariani e i vegani mangiano cibi tristi, tutt’altro. Chi vi scrive non mangia carne e pesce da 15 anni e vi può assicurare che le soddisfazioni del palato ci sono eccome! Anche gli chef saranno felicissimi di mettere a briglia sciolta la propria creatività non appena recepiranno la vostra richiesta.

Tessuti naturali e rispettosi della natura per l’abito: il marchio Aranel offre questa possibilità, perché crea vestiti ecocompatibili, a partire dalla scelta dei tessuti passando per la lavorazione e la distribuzione. Un altro modo per impattare al minimo sull’ambiente è rivolgerci all’usato: senza doverne comprare un altro risparmieremo e faremo un favore a milioni di bachi da seta.

Capitolo partecipazioni e inviti: la carta riciclata è d’obbligo! Bella, liscia e piacevole al tatto esattamente come quella classica, è un modo per evitare che, a causa nostra, altri alberi vengano abbattuti. Se vi sta a cuore la deforestazione non potrete che concordare su questo punto! E le bomboniere? Perché non rivolgerci a un’azienda che produce confetture o miele bio, confezionate magari in modo simpatico ed esteticamente grazioso? Non passerete inosservati per l’originalità e, finalmente, farete un presente utile e gradito!

Photo credit| Thinkstock

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1chiara

    Scusate ma il miele non è molto cruelty free…

    12 giu 2012, 16:14 Rispondi|Quota