Matrimonio perfetto, 13 domande per il partner

di Federica Guarneri Commenta

Secondo un articolo del New York Times sarebbe opportuno, almeno prima di convolare a nozze, porre al nostro partner delle domande ben precise. In totale sono 13 piccoli quesiti che, secondo gli esperti, aiutano a costruire un matrimonio stabile e sereno. Secondo Robert Scuka, direttore del National Institute of Relationship Enhancement, porsi queste domande all’inizio della relazione o comunque prima delle nozze aiuterebbe a non ritrovarsi nel bel mezzo di risse e problemi durante la vita coniugale. Scopriamo dunque insieme quali sono queste domande e in che modo sarebbe bene rispondere a ognuna di queste.

ThinkstockPhotos-159290779

1 ) Durante le discussioni, nella tua famiglia si rompevano i piatti, si discuteva in modo pacifico o si rimaneva in silenzio?

Secondo il fondatore del celebre Couples Institute, Peter Pearson, il successo di un matrimonio perfetto dipende anche dal modo in cui si affrontano i problemi, soluzioni e discussioni che spesso vengono influenzate dalle dinamiche famigliari.

2 ) Avremo figli? Se sì, chi cambierà il pannolino?

Debbie Martinez, esperta di divorzi e relazioni, suggerisce di essere sinceri a riguardo ed evitare di dire quello che il partner vorrebbe sentirsi dire.

3) Le nostre esperienze con gli ex ci aiuteranno o saranno un ostacolo?

Secondo Bradford Wilcox, direttore del National Marriage Project alla University of Virginia, chi ha alle spalle relazioni importanti finite male rischia maggiormente il divorzio.

4) Quanto è importante la religione?

Uno dei temi che, probabilmente, potrebbe essere motivo di discussione all’interno di una coppia sono le differenze di religione. Proprio per questo motivo è bene chiarire sin da subito, se la coppia è intenzionata ad avere figli, che tipo di educazione religiosa voglia dare alla propria prole.

5) I miei debiti sono anche i tuoi debiti?

Fondamentale questa domanda vi occorre per capire se il vostro partner è autosufficiente a livello finanziario, se ha bisogno di voi, se vuole condividere tutto nel bene e nel male o se intende mantenere le risorse economiche separate. Importante chiarire anche se è il caso di creare un budget comune e se esiste un grande divario tra le vostre entrate e quelle del partner.

6) Dov’è che siete disposti a spendere più soldi, in macchine, arredamento o scarpe?

Le coppie che decidono di sposarsi devono assicurarsi di viaggiare sulla stessa lunghezza d’onda in termini di risparmio e al momento di affrontare spese importanti.

7) E’ possibile avere i propri spazi?

Alcune coppie, dopo il matrimonio, sperano di mantenere intatta la propria autonomia e tenere separati dalla vita di coppia hobby e amicizie precedenti. Questo aspetto, spiegano gli esperti, deve assolutamente essere chiarito prima del matrimonio, altrimenti il rischio è quello di di creare incomprensioni.

8) Ci piacciono i nostri genitori?

Finché voi e il vostro partner sarete profondamente uniti, anche avere un pessimo rapporto con i suoceri potrà essere gestibile. Ma se uno dei due partner non è disposto a schierarsi al fianco del coniuge, a lungo andare la relazione rischia di naufragare.

9) Quanto conta il sesso?

Al giorno d’oggi le coppie si aspettano dal proprio coniuge di mantenere intatta la fiamma della passione, un problema che secondo gli esperti non esisteva in passato. Per avere una relazione duratura e soddisfacente è meglio discutere sin da subito le aspettative che si hanno sotto le lenzuola.

10) Fino a dove possiamo spingerci con le altre persone? Va bene se guardo film porno?

Uno degli aspetti che le coppie dovrebbero affrontare prima del fatidico si è quello che riguarda le proprie inclinazioni verso pornografia, flirt, gelosia l’esclusività della relazione. In particolare i temi dell’esclusività sessuale e della pornografia andrebbero affrontati subito, sin da fidanzati, ma spesso le coppie sono troppo spaventate per chiedere informazioni su argomenti del genere, ma questi se non chiariti subito, rischiano di creare forte tensione all’interno della coppia.

11) Conosci tutti i modi per dire ti amo?

Secondo l’esperta di divorzi Debbie Martinez, esistono cinque espressioni o linguaggi diversi per manifestare il proprio amore al partner: affermazione, dare peso alla qualità del tempo, fare regali, mettersi a disposizione dell’altro e il contatto fisico. Riuscite ad esprimerli tutti?

12) Cosa ammiri di me?

Secondo Anne Klaeysen, a capo della New York Society for Ethical Culture, le coppie tendono raramente a porre al partner questa domanda. Però, suggeriscono gli esperti, visto che il matrimonio è un impegno che dura tutta la vita è meglio essere chiari e positivi sin da subito.

13) Come ci vedi tra 10 anni?

Tenere a mente questa domanda può aiutare la coppia a risolvere eventuali conflitti e lavorare sugli obiettivi futuri. Questa domanda aiuta a comprendere se il coniuge è pronto a divorziare in caso di problemi o se preferisce rimanere sposato, qualsiasi cosa accada.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>