Matrimonio in vista per Daniel Radcliffe, la star di Harry Potter

di anna Commenta

Matrimonio in vista per Daniel Radcliffe, l’attore che ha interpretato il ruolo di Harry Potter negli ormai celebri film dedicati alla saga del maghetto. E’ quanto riferisce Star Magazine secondo cui il ventisettenne attore avrebbe seriamente intenzione di convolare a nozze con la fidanzata Erin Darke, attrice anche lei e attivista, che ha conosciuto circa 4 anni fa e alla quale – secondo i bene informati – avrebbe già regalato un bellissimo e costosissimo anello fidanzamento in diamanti come pegno d’amore.

L’indiscrezione è stata poi rilanciata dai principali media britannici e i due non hanno assolutamente voluto commentare la notizia. Anche in questo caso, gli attori non confermano le voci né le smentiscono e il silenzio sembra quasi voler confermare che sì, il matrimonio ci sarà e magari il ricevimento di nozze sarà magico in pieno stile potteriano, con una lista di invitati che potrebbe comprendere una buona parte dei maghetti e delle streghe che hanno partecipato alle riprese dei film basati sulla saga di romanzi di J. K. Rowlings.

Daniel Radcliffe e Erin Darke si erano conosciuti sul set del film “Giovani ribelli – Kill Your Darlings”, sono coetanei e stanno insieme dal 2012 ma da un po’ di tempo a questa parte convivono in un appartamento di Manhattan. Già nel 2014 si parlò di fidanzamento, poi negato persino dal padre della Darke. Se davvero dovessero decidere di sposarsi, per entrambi questo sarebbe il primo matrimonio. Oggi Daniel potrebbe essere pronto per il grande passo anche se nel suo imminente futuro ci sono tanti impegni professionali e in particolare 3 film, ovvero Imperium e Jungle, già girati e pronti ad uscire in sala, e Beast of Burden. Poi chissà, magari penserà ad organizzare le nozze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>