A Torino la sposa arriva in tram

di Lorena Scopelliti Commenta

Stanchi di matrimoni sempre uguali e ripetitivi, in cui macchine di super lusso accompagnano in Chiesa o in Comune la sposa? A Torino nasce un’idea originale, dal sapore dolcemente retrò e di certo di grande effetto: un’antica vettura per il trasporto pubblico sostituisce la berlina!

Il comune di Torino e l’azienda GTT (Gruppo Torinese Trasporti) hanno deciso di mettere a disposizione delle future coppie, qualora ne facessero richiesta, un modo sicuramente alternativo per arrivare alla cerimonia: al posto dell’usuale vettura, solitamente extra lusso, ci si potrà sposare salendo sul tram storico più antico di tutto il comparto, ovvero la vettura rosso-crema n. 116 del 1911.

La prima coppia a usufruire di questo servizio è stata quella formata da Antonella Grosso e Stefano Cerrato: lei è dipendente in uno studio notarile, mentre lui è avvocato (socio dello studio Buffa, Bortolotti e Mathis), oltre a essere professore nell’Università di Torino. Li accomuna la particolare passione per i tram: entrambi, infatti, sono soci operativi dell’Associazione Torinese Tram Storici. La bellissima vettura per il trasporto pubblico, il 10 giugno, è arrivata fino alla bellissima chiesa di San Tommaso: alle ore 12 la sposa e i testimoni hanno fatto il loro arrivo in tram accolti, naturalmente, da applausi e tanta curiosità

Al posto del tradizionale giro tra i parchi o in riva al mare per le foto i due sposi, al termine della cerimonia, hanno compiuto un giro percorrendo le vie di Torino: di certo gli scatti e il book fotografico saranno fuori dagli schemi! Ecco un’idea simpatica e originale per rendere il proprio matrimonio una festa speciale: sarebbe bello se, oltre a Torino, anche altre città mettessero a disposizione i propri mezzi di trasporto pubblico antichi per le coppie! A Milano esiste un tram che effettua un servizio ristorante, dall’estetica molto chic e sal sapore vintage: l’idea di offrirlo anche alle future coppie, di certo, sarebbe un’opportunità per la stessa azienda, oltre che per il comune!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>