Abito da damigella d’onore nero: non è mai fuori moda

di Anna Maria Cantarella Commenta

L'abitino nero è sempre la scelta giusta quando si vuole essere eleganti. Utilizzarlo per le damigelle d'onore vi sembra un azzardo?

Ogni ragazza ama il famoso “little black dress” e lo utilizza in mille situazioni diverse. E allora perchè non utilizzarlo anche come abito per le damigelle d’onore? In paesi dove la tradizione del nero come colore da funerale è meno radicata, l’abitino nero per le damigelle è una scelta abbastanza comune e se avete in mente un matrimonio moderno sui toni del bianco e del nero, il little black dress potrebbe essere la scelta giusta, anche perchè è riutilizzabile in mille occasioni diverse.

abito damigelle nero

Il nero è tutto tranne che un colore cupo o noioso. E c’è un motivo se quando guardiamo certe immagini di abiti scuri li riteniamo sempre eleganti e chic, e il motivo è che il nero è un colore che non va mai fuori moda e che è in grado di adattarsi a qualunque palette di colori abbiate scelto per le decorazioni, e in più i bouquet di fiori sembreranno ancora più brillanti a contrasto con l’abito scuro. Inoltre anche se non ci avete mai fatto caso, non tutti i neri sono uguali perchè alcuni tessuti leggeri rendono il nero un colore etereo e luminoso.

Bando al Galateo dunque, e per una volta facciamoci conquistare dall’eterna eleganza del nero che, a dirla tutta, è un colore adatto a qualunque tipo di ricevimento serale, anche estivo. Il trucco sta tutto nella scelta dei colori degli accessori e dei bouquet che dovranno illuminare l’outfit delle vostre damigelle d’onore e renderlo elegante e brillante. Infine l’abito corto è decisamente meglio di quello lungo, anche perchè l’abito lungo nero è più adatto ad una soirèe elegante che a un matrimonio.

Photo Credit| Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>