Bouquet sposa 2011 con il linguaggio dei fiori

 
Marina
30 aprile 2011
Commenta

Bridal bouquet of lily of the valley Bouquet sposa 2011 con il linguaggio dei fiori

Abbiamo appena visto il matrimonio regale tra Kate Middleton ed il principe William sposarsi con un matrimonio “semplice” rispetto ad altri regali. I due ragazzi ci tenevano a sposarsi così ed hanno organizzato il matrimonio come desideravano.

Tutto è stato scelto secondo un criterio, come ad esempio i fiori e le piante con cui hanno decorato la chiesa e il resto. Persino il bouquet di Kate aveva un senso.

No, non voglio parlarvi ancora della coppia reale, ma utilizzarla per introdurre un argomento interessante: il linguaggio dei fiori, utilizzato proprio da Kate per il suo matrimonio. Ogni fiore, ogni pianta rappresenta qualcosa, proprio per questo si dice linguaggio perchè attraverso questi si possono comunicare idee o pensieri.

Regalare un fiore piuttosto che un altro ha un senso e può essere compreso da chi lo riceve. Utilizzare dei fiori piuttosto che altri al matrimonio può portare fortuna oppure creare un’aria particolare, romantica o elegante, o semplicemnte rappresentare voi.

Volendo guardare poi, se si scelgono composizioni di fiori di stagione e coltivate vicino a dove abitiamo non solo risparmiamo denaro, ma siamo anche ecologiche. Kate ad esempio ha scelto un bouquet di mughetto, bellissimo e di stagione.

Per addobbare sono stati utilizzati aceri e altre piante in vaso in modo da poterle poi piantare ed evitare che muoiano. Questo è un bel gesto oltretutto se avete vicino a casa dei giardini e potete piantarne almeno uno in un luogo che vedete crescerà con voi e il vostro matrimonio.

Magari potreste in un futuro farlo vedere a vostro figlio. Il tema dell’ecologia è molto sentito, spesso anche nella scelta degli addobbi floreali si cerca di limitare al massimo i danni all’ambiente o di sprecare la natura.

Ecco il significato di alcuni fiori: il giglio significa affidabilità, il mirto speranza e amore, il lillà è per l’innocenza giovanile, gli aceri campesti per l’umiltà.

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento