Cosa fare per organizzare un addio al nubilato

di Germana Caranzetti 2

L’addio al nubilato fa parte della tradizione del matrimonio. Si tratta infatti di un’usanza sempre più diffusa in Europa. Nata con lo scopo di distrarre la sposa da tutti gli impegni dell’organizzazione del fatidico giorno ha preso poi sempre più piede fino a diventare una vera e propria tappa obbligata per le future spose. Insomma l’addio al nubilato può davvero trasformarsi in un’esperienza indimenticabile, una bellissima giornata da trascorrere in totale libertà con le amiche.

Ma che cosa si può fare dunque per organizzare un addio al nubilato originale? innanzitutto, anche se vi sembra assurdo dovete sempre tenere a mente quelli che sono i gusti e le inclinazioni della futura sposa.

Detto questo eccovi alcuni spunti:

potete farla partecipare a una cena “con delitto” dove la sposa appunto farà parte del team di investigazione ed aiuterà i “poliziotti” a scoprire i colpevoli

se la protagonista invece é una buongustaia potete invitarla a prendere parte ad una cena interattiva: si tratta di una cena durante la quale la futura sposa parteciperà attivamente ad alcune attività come cantare una canzone o fare l’assistente del mago.

se la vostra amica é arrivata al traguardo quasi sull’orlo di una crisi di nervi potete pensare di portarla un fine settimana in una spa. Due interi giorni tra terme, relax e massaggi

Inoltre non dovete per forza organizzare un addio al nubilato sulla terra ferma, potete infatti organizzare un giro in battello, se vivete in una città con un grande fiume oppure una gita per mare con tanto di pranzo con pescatori. Ma se invece volete optare per cose più contenute ed anche forse un pochino più misurate allora potete preparare una serata tra amiche in cui farete indossare alla sposa una veletta (in questo modo tutti sapranno chi é la festeggiata) e poi vi darete un budget – esempio 10 euro – ed ognuna di voi con quei soldi dovrà mettere insieme un regalo che sia rappresentativo delle vostra amicizia.

Foto Credits |Simon

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>