Quando gli sposi dormono in camere separate

di Barbara Commenta

Che ne pensate di quei novelli sposi che decidono sin dal primo momento di avere camere da letto separate? Magari non si portano dietro il letto della loro gioventù e le arredano con un tipico letto “francese” ad una piazza e mezzo, per poter ospitare il proprio coniuge di quando in quando.

Devo ammettere che, specialmente quando sei sposata da molti anni, le camere separate hanno un che di romantico: tu immagini di dormire senza essere svegliata dal suo russare, lui sogna di non avere piedi gelidi che incrociano le sue caviglie nel bel mezzo di una notte invernale.

Vogliamo poi parlare delle serate in cui si è tutti e due nervosi? Magari c’è stata una lite furibonda e contrariamente al detto secondo cui non bisogna andare a letto arrabbiati, noi non abbiamo nessuna intenzione di fare pace perché dobbiamo mantenere il punto.

D’altronde, anche se volessimo far pace e acquietare gli animi, la nostra rabbia sbollisce lentamente e risvegliarsi la mattina presto accanto ad una persona che non sopportiamo ci rovina la giornata.

Ebbene, se le vostre finanze e la vostra nuova casa ve lo consentono forse potreste davvero pensare a due camere da letto separate. Certo, immagino già gli sguardi inorriditi di parenti ed amici (ne sarà contento solo il padre della sposa), abituati a sussultare ogni volta che non rispettate anche la più semplice delle tradizioni.

Per mettere tutti a tacere potete citare esempi nostrani come Michela Rocco di Torrepadula, moglie di Enrico Mentana, che in un’intervista del 2002 dichiarò:

io sono per le camere separate. E anche per le case separate. Una sopra e l’ altra sotto.

Detto fatto, sposato Mentana ha ottenuto le due camere. Il marito, perplesso i primi tempi, si dichiarò successivamente d’accordo riguardo alla scelta: specialmente quando i due sposi hanno orari di lavoro molto diversi può essere utile non disturbarsi l’uno con l’altro.

Dopo dieci anni di matrimonio, il mio modesto parere è che, salvo casi particolari, le camere separate non fanno bene alla coppia. Anche il non sopportarsi ha un senso, anche arrivare al punto che preferiresti non andare a dormire con quello lì aiuta a crescere.

Le tensioni, il dover fare pace per forza altrimenti si finisce sul divano non è detto che siano sempre negative. Certo, sempre meglio camere separate che case separate. Voi lettrici di Sposalicious invece come la pensate? Aspetto il vostro parere.

Foto Credits | Mike Miley

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>