Anello di fidanzamento, come sceglierlo

 
Marina
12 marzo 2012
Commenta

anello Anello di fidanzamento, come sceglierlo

Un passo davvero importante sul percorso delle nozze è la scelta dell’anello di fidanzamento per la futura sposa. Come sceglierlo? Quali canone utilizzare per l’acquisto? Sarà quello giusto? In alcui casi è l’uomo a sceglierlo e a regalarlo.

Una vera sorpresa che fa felice ogni donna. Un regalo simile significa che Lui fa le cose sul serio e vi sta proponendo le nozze!

C’è anche chi invece preferisce farlo scegliere alla futura sposa per non sbagliare, sia nella dimensione che nei gusti. Scegliere un anello non è poi così semplice. Va indossato per tutta la vita quindi non si può sbagliare!

Se è troppo stretto da fastidio, se è largo si rischia di perderlo. Qualche suggerimento? La ragazza deve provarlo con le mani fredde perchè con il calore le mani tendono a gonfiarsi un pochino.

Di non poca importanza è il budget a disposizione, in genere consigliano di spendere non più di uno stipendio. Per quanto riguarda la pietra… un diamante, ma controllate il taglio. Ci sono diversi tipi di tagli e diamanti ed hanno valori differenti.

A seconda del tipo di taglio e di colore può essere più adatto ad una montatura piuttosto che un’altra ed esserne messo in risalto. Anche il metallo su cui montarlo non è sempre lo stesso. Ci oro oro bianco, giallo, rosso, platino, tungsteno.

Ogni anello ha un costo differente. Per risparmiare visitate più di un gioielliere e fatevi un’idea di modelli e prezzi. Sugli anelli pagate anche l’imposta e se lo acquistate invece all’estero o in un duty free risparmiate non poco. Su anelli di migliaia di euro la cifra non è indifferente.

Se poi l’anello vi piace e lo trovate perfetto nella forma, ma è troppo piccolo, o troppo grande, potete farvelo stringere o allargare. Quest’ultimo procedimento è decisamente più semplice. Ricordate che, prendendo la misura del dito potete anche acquistare online.