Addio al celibato, consigli e idee

di Germana Caranzetti Commenta

Una delle parti centrali e fondamentali dell’organizzazione del matrimonio é quella dell’addio al celibato. Si tratta di una tradizione messa in atto principalmente dai testimoni degli sposi per aiutarli a salutare definitivamente la loro vita da single. Ma a dire il vero é una celebrazione che forse riguarda più lo sposo della sposa.Infatti é una delle poche cose che  gli uomini organizzano con gioia, ed in particolare si tratta di un compito specifico di cui si occupano gli amici dello sposo. Ma come si prepara un addio al celibato strepitoso e degno di questo nome? A dire il vero ci sono diversi spunti e idee anche originali da seguire. Ma la cosa più importante é che teniate conto dell’indole e dei gusti del futuro marito.

Se volete mantenere la tradizione secondo la quale il futuro sposo dirà addio con dolore alle altre donne allora potete  fargli una serata appuntio”da ultimo saluto alle femmine”. E come? bene per prima cosa affittando una limousine con tanto di spogliarellista sexy  a bordo ed arrivare così da gran star davanti al vostro locale preferito. Oppure potete trascorrere una serata in un locale di lap-dance. Naturalmente per questo genere di cose dovete avere un animo piuttosto infantile e giocarellone.

Se invece il futuro sposo é un appassionato di sport allora una buona idea può essere quella di organizzare un bel salto con l’elastico (Bungee Jumping) o addirittura un volo in paracadute. E queste sono solo alcune delle ultime tendenze in corso per gli addii al celibato.

Invece una delle ultime mode in gran voga tra i futuri sposi é quella ben più pacata ma anche costosa di concedersi qualche giorno con gli amici in una località estera, oppure un fine settimana in un centro benessere con tanto di trattamenti relax e antistress.
Foto Credits | Lori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>