Buffet di nozze, pro e contro

di Marina 1

In genere per un matrimonio siamo abituati a scegliere, come soluzione dopo la cerimonia, il pranzo al ristorante dove tutti gli invitati sono seduti ai tavoli, in genere rotondi, ai posti assegnati loro dagli sposi.

Questa però non è l’unica soluzione possibile, ma la più classica. Per chi lo desidera può optare per il rinfresco, o buffet, organizzato in modo differente e lo stesso piacevole, forse anche per il portafoglio degli sposi o di chi paga.

Non vuol dire che si può organizzare un buffet, o rinfresco con meno attenzione, ma di sicuro con spirito e scopo differente. Ad esempio può essere considerato un modo migliore per socializzare e fare festa.

Diciamo che un buffet può di sicuro piacere o andare incontro alle esigenze degli sposi più giovani con invitati di una certa età. Se si comincia ad andare in là con gli anni si hanno invitati più “adulti” che magari, oltre a non avere piacere a stare in piedi, hanno anche problemi fisici e si stancano più in fretta.

Gli sposi, che hanno steso una lista degli invitati, sapranno di sicuro ciò che sarebbe meglio e sono in grado di fare una scelta. Il buffet, o rinfresco, offre agli ospiti la possibilità di camminare, muoversi, chiacchierare un pò con tutti e fare veramente festa insieme agli sposi, anche loro in piedi, in mezzo ad amici e parenti.

Per organizzarlo è necesario poter disporre di un bel luogo ampio, nelle stagioni calde un bel giardino, o parco andranno benissimo, in quelle fredde ci vorrà un salone.

Cosa occorre? Un bel tavolone lungo su cui posare le pietenza, le bibite e tutto ciò che può servire esteticamente decorato più piccole postazioni qui e là con beveraggi, tovagliolini, dolcetti e quant’altro. Vi serviranno cuochi e camerieri, ma la spesa potrebbe essere notevolmente inferiore a quella di canonico pranzo.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>