Mio marito, che Befano

di Barbara Commenta

befana diavolessa strega

Befana, diavolessa, strega. Che amori questi uomini, che ci fanno sentire sempre al centro dell’attenzione. Mentre noi combattiamo con le nostre insicurezze, che, come dicevo lo scorso anno, ci fanno sentire befane anche quando non lo siamo, loro non fanno altro che dire in giro che somigliamo all’unica donna che li ha in realtà stregati sul serio, la loro madre.

Quest’anno, però, care future spose, vorrei ribaltare la prospettiva. Vorrei che pensaste per un attimo che quell’uomo meraviglioso che vi accingete ad impalmare si trasformerà poco dopo il matrimonio, per una sorta di magia, nel fratello gemello della befanina. Sarete voi, certo, a comprare le calzette per l’Epifania.

Sarete voi, certo, a riempirle di dolcissimi cioccolatini per lui e per i vostri pargoletti. Eppure, il vecchierello stanco e acciaccato, che si trascina sul divano, che si tiene caldo grazie al suo girovita e va in giro con i calzini bucati, ben presto sarà lui. Anche se ha venticinque anni. E’ bene che lo sappiate.

O avverrà sul serio questa trasformazione o avverrà dentro di voi e vi toccherà comprare potenti occhiali, fatti di strati di ottimismo e buona volontà, per riconoscere in vostro marito l’uomo che un tempo vi ha stupito per audacia, forza, affidabilità, capacità di comprensione.

Trovate che io sia troppo cattivella e che stia infrangendo i vostri sogni tutti intrisi di trine e confetti bianchi? Avete ragione, ragione da vendere. Sarà la moda di Halloween che ci sta rovinando tutti, ma io quest’anno mi sento più che befana una vera strega.

Come posso non augurare anche a voi di scoprire ben presto le vostre arti magiche e di usarle non per far andare il vostro matrimonio come si deve, ma perché in lui si accenda quella lampadina che gli fa dire: ah già, sono sposato, non sono più a casa con mamma?

Photo Credits | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>