Usa, celebrate le prime nozze gay nell’esercito

di Valeria Commenta

Entrare nella storia delle forze armate degli Stati Uniti per un matrimonio. E’ quanto è accaduto all’ufficiale della marina Gary Ross e al suo compagno, un civile, sposandosi in Vermont. Il loro risulta infatti essere il primo matrimonio gay di un militare.

La cerimonia ha avuto luogo grazie alla cancellazione di una controversa norma, quella del Don’t ask don’t tell introdotta da Clinton nel 1993. Barack Obama, lo scorso luglio, aveva infatti annunciato che i soldati gay, lesbiche, bisessuali e transgender potevano finalmente rendere pubblica la loro natura sessuale, senza essere allontanati dalla professione.

Da martedì 20 settembre, dunque, i militari possono dichiarare liberamente il loro orientamento sessuale, sia al momento dell’arruolamento che una volta indossata la divisa, senza più il timore di essere radiati. Un sospiro di libertà finalmente.

E non è mancata in merito alla cerimonia la testimonianza di un soldato gay:

Ho sempre avuto la brutta sensazione di essere costretto a mentire ai miei colleghi, senza potermi mai potermi sentire parte integrante della famiglia dell’esercito. Ora mi sembra di essere rinato, di vivere la mia vera vita. Finalmente, alle feste di Natale, potrò portare la persona a cui voglio bene, senza temere di perdere il posto e questo è un grande sollievo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>