10 utility per un matrimonio geek

di Barbara 1

invito nozze geek

Non so se quello che vedete nella foto si possa davvero considerare un Geeky Invitation, come indica la didascalia su Flickr. Di sicuro su Sposalicious ne abbiamo visti di gadget originali e di software utili per organizzare il matrimonio.

Oggi andiamo di nuovo a caccia di utility che possano semplificare il nostro percorso verso l’altare. Anche se, ne sono sicura, voi spose del 2011 siete sicuramente informatissime. In tal caso, dopo che avrete letto l’elenco, lasciate nei commenti qualche suggerimento utile per le vostre compagne d’avventura!

  1. Il Cloud Computing è la prima risorsa di cui vi conviene avvalervi. Lavorando “sulle nuvole”, ovvero usando i documenti condivisi online, potrete consultare e modificare preventivi, liste degli invitati, lista nozze ovunque voi siate. Se decidete di chiedere aiuto a qualche amico, potreste anche prevedere una pagina per i suggerimenti o per link utili e indirizzi.
  2. Gli shop online sono la seconda. Avreste mai pensato di poter comprare le fedi online? Su Sposalicious ve ne avevo segnalate di originali, tutte in vendita su Etsy. Quello che non sapevo è che è possibile trovare online anche le costose fedi in titanio.
  3. Se siete circondati da amici e parenti che usano i social network e le email con disinvoltura, allora perché non spedire gli inviti online? Risparmierete tempo e denaro e telefonate di conferma.
  4. Realizzate l’invito da soli. In effetti è sufficiente un editor di immagini condito da molta fantasia, per creare un invito elettronico su misura. Se non ne siete capaci, coinvolgete gli amici o qualche damigella geek.
  5. Organizzate una diretta online della cerimonia. Vi servirà per i parenti lontani o comunque impossibilitati a partecipare. Li renderete molto felici e voi vi sentirete come William e Kate.
  6. A proposito di Will e Kate: la colonna sonora del loro matrimonio è forse diventata un cd. Voi mi raccomando, non copiateli, piuttosto date un’occhiata al programma Spotify, che vi consente di creare playlist, raccogliere informazioni su brani e artisti che vi interessano, condividere la vostra compilation.
  7. Perché condividere la playlist? Perché con l’aiuto di parenti e amici potreste creare un’interessante mix di brani da usare, ad esempio, al momento dell’aperitivo, quando ancora non c’è nessuno che suona. Mi raccomando però: date loro una traccia, giusto per non trovarvi con Bob Marley e Dizzy Gillespie a distanza di un nanosecondo.
  8. Il web è utile anche per organizzare la lista nozze e per farsi portare i regali a casa. Per noi italiani la funzione lista nozze è la più importante. Raramente gli invitati si presentano con il regalo al pranzo di nozze e quando accade se ne occupano genitori e testimoni. Se però abitate oltreoceano, dove si usa allestire il tavolo dei regali, potrebbe esservi utile il servizio offerto da molti store on line, che vi recapitano tutto a casa e in una sola volta (cosa che peraltro credo sia possibile anche da noi se ci si affida a grandi catene come Unieuro e Mediaworld).
  9. Risparmiate sul fotografo. Chiedete ad amici e parenti di usare le loro macchinette digitali e gli iPhone e poi fatevi inviare tutto online. Rimedierete un album fotografico curioso e se qualche foto non vi convince, un software di foto ritocco risolverà i vostri problemi.
  10. Condividete! Siete maniaci del social network? Non potete far mancare gli aggiornamenti del vostro status su Facebook, su Twitter, su Google+. Aggiungete dei commenti. Vi divertirà molto scoprire come avete raccontato le nozze in modo completamente diverso dal vostro partner (poi però non cominciate subito a litigare).

Via | thenextweb

Photo Credits | Artiee su Flickr

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>