Chelsea Clinton si sposa

di Mary Palomba 4

Chelsea Clinton, 30 anni, unica figlia dell’ex presidente degli Stati Uniti Bill e dell’attuale segretario di Stato Hillary Clinton, e il suo fidanzato storico Marc Mezvinsky, 31 anni, si erano ufficialmente fidanzati il novembre scorso, durante il giorno del Ringraziamento, e il prossimo 31 luglio convoleranno finalmente a nozze. Chelsea e Mark si conoscono fin dall’infanzia, il giovanotto infatti, attualmente banchiere, è figlio di due ex parlamentari democratici, amici storici di famiglia. Un rapporto collaudato insomma, che dopo anni di amore festeggerà coi fiori d’arancio.

Naturalmente attorno a questo matrimonio c’è tanto mistero, nessun dettaglio viene svelato prima della fatidica data. La località della cerimonia è top secret e sarà rivelata pare soltanto una settimana prima della celebrazione. Le supposizioni sono tante, qualcuno parla dell’isola Martha’s Vineyard, dove ama recarsi la famiglia Kennedy, qualcun altro delle contee nei pressi di New York, in qualche lussuosa tenuta di amici di famiglia. L’abito invece sarà quasi certamente una creazione di Vera Wang.

Le prime indiscrezioni ipotizzano circa 400 invitati, davvero una cifra esigua se si considera che Chelsea è in effetti la figlia dell’ex presidente d’America. E, come da protocollo, non potranno mancare inviti per i grandi sponsor di Bill e Hillary, lo staff del Dipartimento di Stato, i membri della Clinton Foundation, i funzionari delle amministrazioni Clinton e Obama. Secondo il New York Magazine infatti, l’evento sarà di difficile pianificazione, perchè rischia di trasformarsi in un incubo diplomatico ed organizzativo. Pare che il matrimonio sarà organizzato nei minimi dettagli e coordinato dal celebre wedding planner di Boston Bryan Rafanelli.

L’unica nota stonata della cerimonia potrebbe essere l’assenza del suocero di Chelsea, Ed Mezvinsky, ex membro democratico del Congresso che 8 anni fa si dichiarò colpevole di truffa finanziaria per ben 10 milioni di dollari, e che dopo aver scontato anni di carcere è ancora debitore di una grossa cifra verso i suoi creditori. Se fosse presente infatti sarebbe un’autentica calamita per gli affamati paparazzi.

[Photo Credits | BumpShack]

Commenti (4)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>