Lo Sposo: consigli per il tight

di Giulia Ferri Commenta


La cerimonia è per tutti gli uomini il momento per tirare fuori il meglio in fatto di stile ed eleganza. E poi diciamolo: da chi veste “sempre bene” ci aspettiamo che quel giorni brilli di luce propria con la sartoria di ricercata e chic, mentre per chi abbiamo visto sempre in jeans e polo è l’occasione unica per vederlo finalmente vestito di tutto punto, senza nascondere un pò d’ilarità per l’insofferenza di una cravatta annodata al collo.

Ecco poche e semplici regole per non sbagliare nel giorno in cui tutti gli occhi saranno puntati sugli sposi. La cerimonia elegante prevede per l’uomo uno degli abiti più eleganti della tradizione sartoriale: il tight.

Prima di procedere ad una breve descrizione del tight (o anche tait) è bene ricordare il galateo prevede l’adozione di questo abito per le cerimonie diurne, ovvere quelle che si svolgono prima delle ore 18. Dovrebbe essere accompagnato sempre dall’abito bianco della sposa e inoltre essere indossato anche dai parenti maschi degli sposi.

La giacca

La giacca è di colore nero o antracite ad un solo bottone, corta sul davanti e soprattutto dietro ha due code lunghe che identificano inequivocabilemente il tait (a differenza del frac che ha la coda di rondine – e si usa di sera)

Il pantalone

Il pantalone non è in tinta con la giacca ma di lana grigia spinata dall taglio dritto. Cavallo alto, senza pinces e assolutamente senza risvolto.

La camicia.

La camicia per il tight è bianca in cotone con collo rigido e punte ripiegate. D’obbligo i gemelli ai polsini, che sporgeranno dalle maniche della giacca almeno di due centimetri.

La cravatta

Se il tight è quasi una “uniforme” che non ammette eccezioni almeno per la cravatta abbiamo più libertà di scelta. Possiamo anche decide di non mettere la cravatte ma di adottare un Ascot, ovvero a Plastron, purchè sia fermato da un’elegante spilla. Riguardo la cravatta è consigliabile una cravatta d’argento operato o grigio scuro.

Il gilet
Il Gilet è in tono con il pantalone o grigio può essere anche di seta.

le calze
Le calze (obbligatoriamente lunghe) sono di colore nero o grigio scuro e devono essere sottilissime. Molto eleganti anche in seta. in cotone o in filo di scozia purché rigorosamente lunghe.

Le scarpe
Le scarpe possono essere nere lisce o di vitello opache, comunque da rigorosamente da cerimonia. Un paio di scarpe sbagliate possono rovinare qualsiasi look.

Gli accessori
Non possono mancare le bretelle bianche, l’orologio da polso, il fiore all’occhiello, la pochette bianca o grigia, i guanti grigi in pelle di cervo e il cilindro di colore grigio o nero e il bastone da passeggio a pomolo prezioso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>