Matrimonio in un museo, le foto

di Barbara Commenta

palco nuziale museo

Un matrimonio in un museo? Perché no. Guardate come è stato addobbato per l’occasione l’Avam – American Visionary Art Museum di Baltimora. Certo, non siamo di fronte ad un museo pieno di oggetti antichi, ma ad un museo che colleziona pezzi d’arte molto particolari.

Da questo punto di vista è l’ideale per dare alle nostre nozze un allure di futuro, creatività, originalità. Non so se da noi in Italia sia possibile realizzare qualcosa del genere. Meglio, di così originale, perché anche da noi stanno prendendo piede non tanto le cerimonie quanto i ricevimenti in sale museali.

Ne abbiamo parlato qualche tempo fa, infatti, a proposito di pranzi ospitati nei musei civici o realizzati addirittura in stile medioevale. Io se potessi, organizzerei davvero qualcosa di molto simile alle foto che vedete nella gallery.

Certo, mi stanno benissimo la mongolfiera e l’aereo mentre mi fanno un po’ impressione i mega barboncini con collana di perle che, spero, facciano parte di una installazione decisamente visionaria e non siano stati richiesti direttamente dalla sposa.

Ditemi un po’, future spose, a voi piacerebbe una cerimonia di questo genere? Quale tipo di mostra o di installazioni gradireste come cornici? Chissà se è possibile far passare il proprio matrimonio per una installazione e guadagnare grazie al prezzo del biglietto. Dite che esagero?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>