Scarpe da sposa, le tendenze per il 2014

di Valeria Marco Commenta

scarpe sposa

Ogni donna sa quanto siano importanti le scarpe nella definizione di un look. Non sono solo un dettaglio o un accessorio, sono una parte integrante dell’effetto finale e, per questo, devono essere sempre scelte con molta cura, soprattutto nel giorno del matrimonio.

Un’occasione così importante merita un’attenta selezione della scarpa da indossare, che dovrà essere scelta in parte in base alle esigenze e allo stile della sposa e in parte guardando anche alle tendenza della moda bridal.

Come accade anche per gli abiti da sposa, infatti, la scelta della scarpa da indossare deve rispettare quello che è lo stile della sposa nella vita di tutti i giorni, il che vuol dire che la donna che tutti i giorni indossa delle scarpe basse non potrà indossare un tacco 15 per il giorno del suo matrimonio, in primo luogo perché apparirebbe goffa ed impacciata nei movimenti (resi già abbastanza complicati dall’abito) e, in secondo luogo, perché il dolore ai piedi trasformerebbe la giornata in un incubo.

Questo però non impedisce di essere di tendenza: la moda bridal per il 2014 propone scarpe da sposa belle ed eleganti per qualsiasi tipo di esigenza.

Anzi, per chi non ama indossare i tacchi, il 2014 sembra essere l’anno perfetto, dato che è proprio l’anno delle ballerine da sposa. Bianche o dai colori pastello – le nuances del rosa saranno tra le più gettonate – sono perfette per tutte le spose, in quanto vengono proposte con tacco di diversa altezza, dal piatto fino ai 4/5 centimetri, e di diversi tessuti.

Le spose più glam anche quest’anno potranno sbizzarrirsi con scarpe dal tacco vertiginoso e plateau, da abbinare ad abiti essenziali e lineari se decorate con cristalli, perle o Swarovski, o con abiti di pizzo se ricoperte con lo stesso tessuto.

Foto | Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>