Sposi al reparto cure palliative di Livorno

di Giulia Ferri Commenta


Molti la conoscono come AnnastaccatoLisa, perchè lei è una blogger che racconta il suo mondo in una pagina web e Anna Lisa ha molto da raccontare in questi ultimi tempi. Una storia che ha commosso Livorno, città in cui vive e che è costretta a vedere dietro i vetri di una corsia dell’ospedale. La stessa Livorno che ha fatto da sfondo all’ultima fatica di Paolo Virzì con La prima cosa bella che le ha dato lo spunto per unirsi in matrimonio al suo lui.

E così il giorno hanno scelto il giorno di Ferragosto e come sottolinea il neo marito:

E’ la festa dell’assunzione della Vergine Maria, è il giorno del compleanno del fratello di Anna Lisa ed e’ ‘festa rossa’ come volevi tu e quindi sara’ festa ogni anno, per sempre.

Anna Lisa ha già vinto una battaglia contro il tumore al seno diversi anni fa ma ora si trova davanti a un nemico ancora più forte: una “bestiaccia” come la definisce lei. Non ci sono cure per lei, ma solo sperare che le metastasi passino la loro fase acuta per cronicizzarsi e riuscire a conviverci.

Così ha deciso di sposarsi, con tutta l’energia che spirizza da tutti i pori. Anche se deve sopportare dolori indicibili sedati solo in minima parte dalle cure palliative soprattutto a base di morfina.

E´ stata un’emozione grandissima

dice Anna Lisa

Volevamo ringraziarvi uno ad uno per essere qui, ma siete tanti e il tempo non è stato abbastanza. Così vi voglio regalare un passo tratto da “Un sentiero nella foresta” di Pessoa. È un augurio di trovare il tempo, affinché voi possiate trovarlo sempre.

Superman e Biancaneve, come amano defisi si sono detti sì nella cappella dell’ospedale organizzando tutto in tre giorni:

Andrea è il mio supereroe, mi protegge. Io sono Biancaneve, perché mi pare di vivere in una favola

Infatti è una bellissima favola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>