Australia: il parlamento della Tasmania è favorevole ai matrimoni gay

di Giulia Ferri 1

rainbow tasmania

Riguardo la politica estera, l’Australia non ha mai avuto quel peso e quella rilevanza a dispetto di un’estensione territoriale di proporzioni continentali ma se si parla di matrimoni gay allora il discorso cambia perchè i riflettori si sono spostati all’improvviso in questo angolo del mondo. Perchè è leggendario il fatto che il sistema legislativo è da molti considerato fortemente omofobo ma nelle ultime settimane qualcosa è cambiato e vi spieghiamo perchè.

Anzi dovremmo forse partire dal 1997 quando la Tanzania fu l’ultimo paese dell’Oceania a depenalizzare l’omosessualità. Si fa fatica a credere che alle soglie del Terzo Millennio dei paesi non certo arretrati come l’Australia considerava reato amare una persona dello stesso sesso. Reato che un tempo poteva addirittura essere punito con la morte. Ecco perchè è rilevante la notizia che un’isola sperduta conosciuta solo per la lana, per i fiori di lavanda e i marsupiali, in questi giorni si è detta favorevole alla legalizzazione dei matrimoni gay.

Rodney Croome, portavoce dell’associazione Tasmanian Gay and Lesbian Rights, ha dichiarato:

Le coppie che vivono in regime di Deed of Relationship hanno finalmente goduto di benefici in molti settori grazie al riconoscimento in altri paesi come il Regno Unito e la Nuova Zelanda. Ora anche le coppie che vengono in Tasmania avranno gli stessi benefici dato che la loro unione sarà automaticamente riconosciuta anche da noi. Per fare un esempio, esempio, se una coppia gay di un altro paese viene in Tamania e uno dei due si ammala potrà stare certo che il partner sarà riconosciuto come il parente più prossimo. Una coppia che si trasferisce qui potrà considerare la propriaunione come riconosciuta senza doversi sobbarcare onerose e lunghe pratiche di una nuova registrazione. E’ un piccolo passo agli occhi di chi ha una relazione riconosciuta in un altro paese e vorrebbe che lo fosse anche nel nostro quando si trova qui, ma speriamo che serva a riportare all’ordine del giorno il dibattito sul matrimonio.

In head del post uno scatto Tomw99au condiviso su Flickr che ritrae un arcobaleno in Tasmania. L’arcobaleno è naturalmente la bandiera della comunità LGBT (ispirata alla bandiera della pace)

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>