Cani invitati al matrimonio, come organizzarsi

di Barbara 3

Matrimonio e cane sono due parole un tempo inconciliabili. Oggi invece non è davvero inusuale incontrare un cagnolino ad una cerimonia nuziale, magari vestito di tutto punto per l’occasione. Su Sposalicious ne abbiamo già parlato un po’ di tempo fa.

A me è capitato di vedere un’ospite entrare in chiesa con il suo trasportino molto elegante, che ospitava un candido barboncino, anzi una barboncina silenziosa e compitissima, vestita anche lei per l’occasione con un tutù di velo.

Come invitati sarebbe sempre opportuno chiedere prima agli sposi se gradiscono la presenza di animali, specialmente durante una funzione religiosa. Se la risposta è positiva è poi fondamentale essere rispettosi anche degli altri ospiti, che possono magari aver paura del cagnolino anche se assolutamente innocuo.

Se invece gli sposi siamo noi e vogliamo organizzare un matrimonio in cui i migliori amici dell’uomo sono i benvenuti, sarà sufficiente tenere presente alcune semplici regole. Per prima cosa assicuriamoci che la sala scelta per il ricevimento preveda una simile opportunità.

Non diamo per scontato che magari, avendo scelto un agriturismo, i gestori dello stesso siano felici di ritrovarsi attorniati da simpatiche e meno simpatiche bestiole. A meno che, non abbiate optato, naturalmente, per un matrimonio in campagna, in stile country.

In secondo luogo, assicuriamoci prima che i vari ospiti a quattro zampe vadano d’accordo tra di loro. Se possibile, invitiamo i loro padroni a trascorrere insieme qualche minuto al parco per permettere agli amici pelosi di familiarizzare, in modo da capire se potrebbero o meno esserci problemi.

Infine, prevediamo di spendere qualcosina in più per un Pet/Dog sitter, che si occupi degli animali durante il ricevimento, in modo da lasciare liberi gli ospiti di godersi il pranzo di nozze.

Se poi siamo davvero fan sfegatati degli animali domestici, non possiamo non chiudere in bellezza con le bomboniere proposte da associazioni animaliste o con una bomboniera classica cui affiancare un piccolo pensiero goloso anche per gli invitati a quattro zampe.

[Photo Credits | amandabhslater]

Commenti (3)

  1. L’idea del cane al matrimonio che porta le fedi è sicuramente bella però bisogna tenere conto di un paio di accorgimenti (che descrivo anche su canematrimonio.it il servizio di dogsitter al matrimonio).

    Il cane deve essere tranquillo perché il giorno del matrimonio sente l’agitazione dei conduttori e li vede vestiti in modo strano. Inoltre vedendoli lontani all’altare e irraggiungibili si agita.

    Abbiamo condotto all’altare tantissimi cani in Chiesa il giorno del matrimonio, mentre con altri è stato meglio fargli fare una sana passeggiata e poi farli interagire con gli sposi durante il banchetto di nozze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>