Il Matrimonio Civile, sempre più diffuso

di Germana Caranzetti 6

Il matrimonio con rito civile, secondo le statistiche, é sempre più diffuso non solo in Europa ma anche nella stessa Italia. L’appunto però che ancora molte coppie gli muovono é quello di essere troppo austero e sobrio di quello celebrato in chiesa. Ed allora ecco alcuni consigli per ottenere lo stesso un’atmosfera piacevole e romantica.

Innanzitutto la scelta della musica sarà fondamentale, poi potrete concentrarvi sugli addobbi floreali: mi raccomando optate per piccoli mazzolini di colori tenui e chiari da legare alle sedie degli ospiti. In questo modo otterrete un effetto simil bucolico. Per quanto riguarda poi la sposa e soprattutto il suo abito se proprio vorrà potrà utilizzare il bianco anche se sarebbe meglio optare per un colore cipria o sabbia, ben più adatto all’occasione e forse anche più romantico. Ma assolutamente no bisogna dire al velo ed allo strascico. Ad aspettare poi la sposa nella sala del comune ci saranno i parenti, gli amici e naturalmente lo sposo. Alla fine della cerimonia potrete lasciare la sala comunale ugualmente sotto un bel lancio di riso portafortuna.

Certo é ovvio che il rito civile é ben più breve ed essenziale di quello religioso, ma voi potrete  lo stesso arricchirlo con delle letture da parte dei vostri amici ed alcuni brevi interventi da parte dei testimoni. Ed a proposito di testimoni: quanti devono essere? Allora ne bastano due stando agli obblighi di legge ma nulla vieta che possano essere anche quattro. Perchè il ruolo del testimone non é solo legale ma anche e soprattutto simbolico. Saranno infatti i “testimoni” di un momento tra i più importanti nella vita della coppia e proprio per questo dovranno essere scelti tra le persone a noi più vicine ed affini.

Vedete dunque con pochi e piccoli accorgimenti anche il matrimonio con il rito civile può trasformarsi in un momento unico e romantico nella vostra vita!
Photo Credits |Mihai

Commenti (6)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>