Abiti da sposa 2017, la collezione di Antonio Riva

di Anna Maria Cantarella Commenta

Gusto e raffinatezza, forme sinuose e leggerezza: sono questi gli ingredienti degli abiti da sposa 2017 firmati Antonio Riva, che potete ammirare nella gallery.

Dentro gli abiti da sposa di Antonio Riva 2017 ci sono tutti gli ingredienti per essere una sposa splendida. Sono abiti ricchi di raffinatezza, eleganza e gusto, hanno forme decise che si contrappongono a forme sinuose e morbide, sono abiti dalla eterea bellezza in cui il banco candido tradizionale desta sorpresa insieme a un pizzico di rosa cipria.

abiti da sposa Antonio Riva 2017

All’interno della collezione – che non a caso di chiama “Flying Away” per sottolineare l’estrema leggiadria di tutti i modelli – ci sono abiti da sposa in mikado di seta che hanno strutture decise e un po’ rigide che ricordano dei grandi petali ma anche abiti in tulle ed organza, tessuti più soffici e leggeri che riescono a creare delle forme morbide e voluminose, per le spose che vogliono sentirsi delle moderne principesse. E c’è anche ispirazione per chi desidera un abito da sposa fuori dal comune, come gli abiti da sposa corti e asimmetrici, oppure gli abiti da sposa in rosa, una tonalità che sta a metà tra il rosa cipria e la tonalità albicocca.

Nella collezione Antonio Riva sposa 2017  ci sono anche diversi abiti in tulle, come il modello con pois, e sottolineiamo che proprio le decorazioni a pois saranno tra i dettagli più di tendenza per gli abiti del prossimo anno. Tra le decorazioni, oltre al pizzo e ai ricami preziosi, lo stilista ha fatto ampio uso delle ruches per realizzare degli abiti che avessero uno stile fiabesco ma ci sono anche abiti dalle forme semplici e scivolate, sensuali abiti dalla forma a sirena oppure abiti dalle gonne a trapezio o più aderenti.

Photo Credit| Antonio Riva Milano via Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>