Depressione post-wedding, quattro donne su dieci ne hanno sofferto

di Samantha Nunziati Commenta

Il matrimonio è il giorno più bello e atteso della vita ma lo stress che causano i vari preparativi può portare alla depressione post-wedding. Il 52% delle donne ha cercato un amante dopo essersi sposata ma vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.depressione post-wedding

Dopo aver fatto l’impossibile per preparare il matrimonio perfetto, non appena si torna dal viaggio di nozze tutto torna alla normalità e i festeggiamenti sono solo un lontano ricordo. Ma molte donne nel periodo subito dopo il fatidico sì cadono nella cosiddetta “wedding blues” un sentimento di perdita e tristezza che rende il matrimonio una cosa negativa.

Il sito di incontri extraconiugali Gledeen. com, dove le persone non hanno necessità di mentire sul fatto che siano sposate, ha fatto una ricerca su questo fenomeno e ha intervistato diverse donne della community per analizzare al meglio il fatto. Il 41% delle spose intervistate ha dichiarato di aver affrontato questo momento  e la responsabile di comunicazione, Solène Paillet, del sito web ha detto in proposito:

I preparativi per un matrimonio occupano la mente delle future spose per mesi, a volte per anni. Tutta la famiglia insieme, una festa che si spera memorabile… una volta passato questo entusiasmo, le donne realizzano che il fatto di essere sposate non cambia sostanzialmente nulla alla loro relazione: il partner rimane lo stesso, le incertezze che c’erano prima del matrimonio anche…

Nello spiegare il perché di questa depressione post-wedding le 9.000 donne intervistate hanno dichiarato che è a causa di alcune problematiche intrinseche alla coppia e tra queste il 67% dice essersi sentita persa dopo i lunghi preparativi del matrimonio, il 24% sostiene che il marito non si sia mostrato attento e premuroso dopo quel giorno e il 21% è rimasto deluso dal viaggio di nozze.

depressione post-wedding 1

Il 54% delle spose si è sentito tarpare le ali e quindi non più libero delle proprie scelte e un 12% si è chiesto se era davvero un loro desiderio essere sposate e così oltre 5 donne su 10 ha cercato una relazione extraconiugale subito poco dopo l’unione matrimoniale, infatti la maggior parte si è iscritta al sito web tra il primo e il secondo anno di sodalizio.

Il parere di una sessuologa come Juliette Buffat può chiarirci le idee sul perché accade il wedding blues:

Una volta che il sogno del matrimonio si è concretizzato ed è terminato, cosa rimane dopo? Bei ricordi, un album di foto, una grande stanchezza, delle volte un po’ di delusione… Le famiglie, gli amici si sono comportati come speravamo? La festa è davvero riuscita?

La dottoressa continua dicendo:

Molte donne rimangono deluse dalla prima notte di nozze o dalla luna di miele. Per quel che riguarda il sesso la  perdita della verginità è un passo molto difficile ma anche la ripetizione del sesso conosciuto come le proprie tasche non aiuta. Molte neosposine si lamentano per il fatto che non cambi niente dopo il matrimonio, anzi aumenta la mancanza di attenzione, di varietà e questo porta inesorabilmente alla tentazione di essere infedeli. Perché lo si fa? Perché alle donne piace guardarsi intorno, provare o trovare qualcosa di nuovo,  vogliono dimostrarsi che possono essere ancora piacenti, seduttive, vogliono sentirsi desiderate e vogliono anche giocare con il loro desiderio. Insomma non sono solo gli uomini ad annoiarsi della quotidiana vita coniugale e anche le donne vogliono fuggire dalla monotonia di tutti i giorni, e perché non anche dalla monogamia?

E voi avete sofferto di depressione post-wedding?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>