Acconciature da sposa 2017: la treccia laterale spettinata

di Anna Maria Cantarella Commenta

Dalle sfilate le immagini delle nuove collezioni abiti da sposa, la treccia laterale torna protagonista delle acconciature da sposache andranno di moda nel 2017.

La treccia laterale spettinata è un’acconciatura da sposa leggiadra ed eterea, dal sapore vagamente boho-chic che si adatta benissimo a tutte le future sposine che si immaginano con un look semplice e mosso, oppure complesso ma scompigliato quanto basta da apparire casual e informale.

acconciature sposa treccia laterale

Avvistate sulle passerelle e nelle immagini delle collezioni abiti da sposa 2017, le trecce in tutte le loro forme torneranno ad essere protagoniste delle acconciature da sposa 2017 perchè sono una pettinatura adatta a tutte le occasioni, che si può rendere originale con piccoli dettagli e con accessori o fiori da applicare ai capelli. La più trendy? Senza dubbio la treccia spina di pesce!

Le trecce per il matrimonio purtroppo non sono adatte a tutte. Per riuscire ad ottenere un’acconciatura voluminosa e corposa, con una treccia morbida che abbia la lunghezza sufficiente per adagiarsi sulla spalla, i capelli devono essere molto lunghi. Se quindi avete un taglio di lunghezza media dovrete cambiare idea e scegliere una acconciatura da sposa per capelli corti, a meno che non vogliate indossare le extension.

Le pettinature da sposa con treccia che abbiamo selezionato per voi sono deliziose perchè non sono look rigidi e impostati, ma acconciature finto spettinate e realizzate a partire da capelli pettinati a onde o con ricci morbidi. E il vantaggio di scegliere la treccia non è soltanto di stile ma anche di comodità: un’acconciatura da sposa con treccia laterale infatti, se ben fatta, resterà in posa perfetta per tutto il tempo, dalla camminata all’altare fino ai balli scatenati a tarda sera.

Photo Credit| Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>