Matrimonio, piegare i tovaglioli – video

di Marina Commenta

Piegare i tovaglioli può essere considerata un’arte. Ci sono donne e ristoranti che amano stupire i propri ospiti piegandoli in modo davvero creativo. A volte li infilano nei bicchieri creando forme artistiche, molto più spesso li appoggiano sul piatto o a lato del bicchiere.

Il viudeo che vi propongo mostra, in modo molto semplice e immediato come piegare i tovaglioli in modo che creino piccoli decori per il tavolo.

Sia che abbiate deciso di occuparvi per conto vostro del matrimonio ricorrendo il più possibile al fai da te per risparmiare, o che vi avvaliate di un ristorante che si occupa di tutto, potete utilizzare le informazioni di queto video per farvi piegare così i tovaglioli.

A dimostrare come piegare il tovagliolo in modo che assomigli al vestito da samurai troviamo Luigi, che ci introduce all’arte della piega! Il tovagliolo così piegato può essere considerato come un giacchino della sposa se vi infilate qualcosa che assomigli al pizzo, come fa Luigi e un piccolo fiore.

Una piegatura simile, però utilizzando un tovagliolo più scuro può dare l’idea della giacca dello sposo. Naturalmente nel sistemare i tovaglioli farete in modo da fare quello scuro per gli uomini e quello chiaro per le donne, suddividendo così gli invitati.

E se vi piace l’idea di imparare di più sull’arte del piegare i tovaglioli, come dice nel video, che è in inglese, potete ordinare online il libro di Luigi, acquistabile facilmente. Libro o meno, ora avete un video che passo passo passo vi spiega come piegare i tovaglioli.

Se vi piace questo schema fatelo vedere ai camerieri del ristorante, o peparateli voi stessi. Per il primo ci vorrà sicuramente parecchio tempo, poi ci prenderete la mano solo.. speriamo non abbiate duecento ospiti al pranzo di nozze altrimenti ci metterete un giorno solamente a piegare i tovaglioli. Se però davvero avete così tanti invitati vi consiglierei una piegatura più semplice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>