Istanbul, nozze in piazza Taksim

di Giada Aramu Commenta

Nozze IstanbulProseguono le proteste che hanno portato nelle piazze e per le strade di Istanbul numerosi manifestanti di tutte le età, uomini e donne pronti a lottare contro un progetto di riqualificazione urbana che potrebbe radere al suolo le poche aree verdi della città turca. Tra i gas lacrimogeni e i numerosi feriti soccorsi durante la protesta, le foto del matrimonio in piazza Taksim hanno fatto il giro del mondo.

Quelli che vedete nell’immagine di apertura del nostro articolo sono due sposi, entrambi giovani e residenti nella bella Istanbul, che hanno deciso di unirsi in matrimonio durante il quarto giorno di proteste, un gesto simbolico che ha permesso di riunire, tra il caos della città e il rischio di una rivolta che non sembra accennare a placarsi, tutti gli invitati per regalare loro un breve momento di gioia e felicità, l’unico in una giornata così tragica.

Gli sposi, gioiosi e immortalati dai giornalisti accanto a parenti e amici, hanno posato l’uno affianco all’altro in un eloquente gesto di gioia: un braccio teso in aria e l’indice e il medio tesi in alto, in segno di vittoria. Radiosa la sposa, avvolta in un abito bianco segnato sui fianchi da piccole balze in tulle e tessuto morbido e leggero, elegante e impeccabile lo sposo che ha indossato un completo nero mostrando un papillon al collo e una boutonnière al taschino del completo nei toni del bianco e del verde.

La fotografia, pubblicata sui giornali e sui blog di tutto il mondo, è un simbolo eloquente di quanto l’amore e la felicità regnino su ogni altra cosa: lo sposo, elegante e perfetto, indossa una maschera antigas mostrando uno sguardo felice e soddisfatto. Alle sue spalle una città è in lotta ma al suo fianco c’è solo lei. La sua sposa.

Photo Credits | Getty Images

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>