Pranzo di nozze: menù diversi per non litigare

di Barbara Commenta

Il menu del pranzo di nozze può causare delle incredibili diatribe familiari. Per cominciare, se non lo avete ancora immaginato, cominceranno le guerre tra gli amanti della carne e quelli del pesce. Ci sarà anche chi discuterà su quali sono i piatti che indicano chiaramente le possibilità economiche delle famiglie degli sposi e che che quindi vanno scelti a prescindere dai gusti personali.

Ci sono poi coloro che avversano assolutamente la scelta di un buffet in piedi che sostituisca un classico pranzo in un classico ristorante per matrimoni e che per nulla al mondo rinuncerebbero ad un antipasto che equivale, in quantità e calorie, ad un pasto in trattoria.

Al confronto, le discussioni su come addobbare le sedie o organizzare il tavoli vi sembreranno davvero delle inezie. La situazione diventa imbarazzante soprattutto se a pagare sono proprio i genitori: bisogna accontentarli in quanto finanziatori o è meglio puntualizzare che offrirsi di pagare non da loro il diritto di imporsi su tutto? Vi racconto cosa è successo ad una mia amica.

Invitata ad un matrimonio, ha scoperto solo a ricevimento concluso che il menu servito al suo tavolo era completamente diverso da quello servito ai tavoli dall’altra parte della sala. I consuoceri erano arrivati ai ferri corti proprio al momento di scegliere tra i diversi menu e ogni tentativo di riconciliazione era andato a vuoto.

Così, i genitori della sposa e dello sposo hanno scelto e pagato un menu specifico per ogni gruppo famigliare. Decisamente triste, non trovate? Peccato che in Italia non si possa fare come negli Stati Uniti: scappare e sposarsi senza dirlo a nessuno, in casi come questo sarebbe molto utile.

Chissà che la moda dei ricevimenti low cost non aiuti a dirimere simili assurde questioni. Anche perché così facendo, passa in secondo piano l’amore dell’uomo e della donna che si stanno promettendo fedeltà eterna e di quel meraviglioso giorno resteranno ricordi spiacevoli e pettegolezzi inutili. Voi lettrici di Sposalicious come vi comportereste in una situazione simile?

Photo Credits | Jon Day

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>